Finalmente ho avuto modo di riprendere il lavoro sull’organetto John Smith “Senior 20”.

Ho incollato una prima parte della “pressure box“, che si è rivelata abbastanza precisa e “in squadro”…

…poi purtroppo nell’incollare i due inserti diagonali e il fondo della Tracker bar, proprio a causa dell’angolazione del tutto, qualcosa si è spostato ed ora il fondo della Tracker bar è leggermente inclinato 😦

Avrei dovuto incollare prima i bordi interni di rinforzo, e poi procedendo dal fondo, incollare il supporto della tracker bar (praticamente appoggiandolo ai bordi di rinforzo) e poi i due inserti inclinati.

Stasera riguardando il tutto deciderò il da farsi: se lasciare così le cose o tentare di separare i pezzi e incollarli nuovamente.

Purtorppo c’è il rischio concreto di rompere tutto, non solo gli inserti inclinati…

Accidenti alla fretta! 😉

Nel frattempo ho ordinato (e nel giro di qualche settimana sono arrivati) da Melvin Wright (noto arrangiatore di musica per organetti et similia) un rotolo musicale di test (contiene varie scale e vari intervalli) e anche una bobina vuota per essere certo che gli spazi interni della pressue box siano corretti

Annunci

I soffietti sono incollati, verificati e pronti

I due mantici dell’organetto e il reservoir ora sono praticamente completi.

  • Ho incollato i soffietti a entrambi i mantici e al reservoir
  • Ho completato i due mantici con le valvole di uscita (che alimentano il mantice)

L’incollaggio è stato un po’ laborioso, in parte per la relativa rigidità del tessuto, in parte per l’uso del mastice (è difficile distribuirlo uniformemente, fila, fatica ad entrare negli spazi più sottili), in parte a causa dei tagli poco precisi (e della conseguente “piallata” abbondante) che ho fatto quando ho preparato listelli e compensato.

Infatti è importantissimo che gli angoli di ogni parte siano squadrati il più possibile, con spigoli ben vivi e perpendicolari. Solo così il tessuto aderirà alla perfezione senza lasciare spazio a “spifferi”.

Una volta incollato il tessuto ho stretto i mantici tra due listelli di recupero immorsettati, in modo da applicare quanta più forza possibile durante l’essiccazione della colla.

Per il “retro”, ovvero la parte di tessuto che si incolla sulle cerniere del mantice, ho fatto uso di abbondanti punti metallici… che si stanno rivelando davvero utili anche se poco precisi (nel senso che quando scatta la molla della spara punti c’è sempre il rischio che il pezzo si sposti leggermente).

Infine, ad incollaggio avvenuto, tenendo chiusa la valvola di uscita con una mano, ho verificato che i due mantici non perdessero aria: questo è fondamentale per avere sufficiente pressione nel reservoir e di conseguenza nelle canne dell’organo.

Purtroppo in alcuni spigoli il tessuto non era sufficientemente aderente, e si sentiva chiaramente uno spiffero… (nelle foto vedete una piccola X segnata vicino allo spigolo “incriminato”). Ho quindi provveduto tagliando leggermente il tessuto in diagonale ed incollandolo nuovamente mantenendolo fortemente tirato verso lo spigolo. Lo stesso ho dovuto fare per due spigoli del reservoir.

A colla essiccata, dopo aver verificato che stavolta la tenuta fosse sufficiente, ho fissato dei rinforzi in cartone  tutto intorno ai bordi con la spara-punti per prevenire “scollamenti” futuri dovuti alla pressione del mantice.

Ecco, come di consueto, un po’ di foto…

Il problema dell‘incollaggio del “tessuto antistrappo (così mi hanno detto che si chiama) che ho scelto per i soffietti si direbbe risolto.

Una striscia della tela antistrappo per i soffietti e il mastice per incollarla
Una striscia della tela antistrappo per i soffietti e il mastice per incollarla

Sono tornato nel negozio dove ho comprato il tessuto e mi hanno consigliato un mastice tipo quello che da ragazzino ho sempre chiamato “bostik” (ma che della Bostik non è). Stesso odore, stesso colore (giallognolo), stessi filamenti ovunque…

Comunque sembra che l’incollaggio regga bene, anche se sto attendendo ancora che si asciughi come si deve.

Nel frattempo sono pronti tutti i rinforzi triangolari di cartone (ricavati da una scatola da scarpe) che andranno incollati all’interno del tessuto del soffietto. Anche in questo caso userò il nuovo mastice.

Per assicurare una certa pressione in fase di incollaggio alle cernire esterne dei mantici e del reservoir, in mancanza di morsetti sufficientemente lunghi, ho usato degli elastici da pacchi, quelli alti e lunghi, più un listello di legno. Non è le soluzione ideale, perchè per applicarli bisogna fare forza, il tessuto si sposta, i telai non combaciano più, ecc… ma è meglio di niente…

Di seguito alcune foto scattate in questi giorni: mantici, reservoir, incollaggi, cerniere, ecc…

Purtroppo mi sembra che il Vinavil non sia adatto per incollare al legno in modo efficace la tela gommata che vorrei usare per il soffietto e le cerniere del mantice.

Non che non incolli, ho provato con le cerniere, ma mi dà la sensazione di non essere molto resistente… se tiro un lembo della cernira con un po’ di forza si stacca… forse perchè il tessuto gommato non è poroso, non so.

Probabilmente un mastice come il “bostik” va meglio ma mi sembra poco “pulito”, non ho capito se la colla poliuretanica è adatta a questo uso. Un buon riferimento è qui: http://www.modellismo.net/forum/tutorial-e-guide/89887-colle-e-loro-utilizzo.html

Stasera passerò nel negozio dove ho acquistato il tessuto gommato (Casa della Gomma)  e chiederò consiglio… oppure passo da Obi e leggo leggo leggo le etichette 😉

  • Ho sigillato tutti i bordi interni delle parti del mantice e del coperchio con colla diluita
  • Alla fine ho optato per una tela gommata antistrappo per il soffietto, sembra molto resistente a tagli, piegamenti ecc senza perdere però flessibilità. Inlotre è abbastanza economica (11 euro al metro circa)

 

I pezzi del matice incolalti e tenuti saldi coi morsetti
Le 2 parti del mantice incollate e tenute "in posizione" con i morsetti

Ho cominciato ad incollare le parti del mantice.

  • Come colla uso del semplice Vinavil… non molto sexy ma per questo tipo di lavoro sembra efficace…
  • Purtroppo non ho molti morsetti e pinze quindi ho deciso di incollare per primi i due pezzi inferiori e di “immorsarli” insieme, accostandoli per il lato senza colla, così non dovrei rischiare di ritrovarli domani incollati insieme…
  • Considerando che quando incollerò il tessuto o la pelle (vediamo cosa trovo…) per il soffietto dovrè esercitare una certa pressione sui listelli dei bordi ho anche pensato fosse una buona idea fissare -oltre che con la colla- anche con un certo numero di punti metallici
  • Ho toccato con mano che la precisione dei mie tagli lascia alquanto a desiderare… e anche l’allineamente dei tagli fatti con la sega da banco (soprattutto i primi). QUando tutto sarà ben attaccato dovrò lavorare sodo con la carta vetrata (non avendo una pialla…)

Domani sarà il turno delle due parti superiori del mantice