ll controller hammond alla prova del live

prima uscita live per il controller midi …e all’improvviso è arrivata l’occasione di “inaugurare” il mio “clone hammond”: un bel progetto di History Telling, “Dalla notte all’alba della democrazia“: uno storico (Giovanni Taurasi) voce narrante, Francesco Grillenzoni voce e chitarra e io alla fisarmonica e tastiere. Le tastiere sono … LA tastiera: il clone ancora non finito (ma in grado di suonare) di cui uso non solo il suono di hammond ma anche i “timbri accessori” che vi ho inserito: piani elettrici e un piano acustico molto upright.

Certo: è un po’ rischioso andare in scena così, con lo strumento ancora in “evoluzione”, senza una tastiera di “emergenza” ma dopo circa due mesi di prove ero fiducioso della “tenuta” e poi in fondo c’è sempre la fisarmonica… quella di certo non si impalla!

“Ebbene come è andata?” Continua a leggere “ll controller hammond alla prova del live”

Annunci

Che fine ha fatto quel (simil)Hammond che stavi costruendo?

L’ultimo post relativo al MIDI Hammond Controller risulta di più di un anno fa… e le folle si chiedono con crescente preoccupazione il perchè di tanto silenzio…

Il controller è praticamente completato da mesi, e funziona bene! Lo vedete nella (brutta) foto allegata.

La verità è che per me… costruire il controller, suonare, scrivere e arrangiare musica, stare con mia moglie, il mio cane, i miei amici e mille altre cose… è più divertente che scrivere queste note 😉 Insomma il motivo si chiama pigrizia.

Inoltre questo inverno è passato in un lampo dedicando tutto il tempo libero alla composizione di molti, e all’arrangiamento di tutti i pezzi del nuovo musical Francesco 2000…. e rotti.

Cosa resta da fare? Continua a leggere “Che fine ha fatto quel (simil)Hammond che stavi costruendo?”

La saga dell’Hammond MIDI controller… gli switch

In questi mesi ho continuato a dedicare un po’ di tempo libero al controller MIDI simil-hammond… ho anche qualche idea per il nome… ma questo resterà ancora un segreto per un po’.

Ho preparato gli switch del Vibrato e della percusisone, partendo da un set di pulsanti di un vecchio Farfisa, ai quali ho tolto le vecchie etichette e ho applicato una vernice acrilica bianca. Prima di verniciare, su ognuno realizzato un foro per alloggiare il relativo LED che segnalerà l’on/off.

Il tutto è stato montato su una piccola struttura di laminato plastico insieme agli interruttori veri e propri grazie ad unaserie di perni in acciaio tagliati da un tondino reperito in ferramenta. Le due strutture saranno poi montate “appendendole” al pannello di controllo.

I contatti degli interruttori e dei led confluiscono tutti sulla scheda che già ospita i pulsanti dei preset, controllati dalle stesse matrici.

Come spesso accade, le immagini con le didascalie probabilmente sono più chiare delle mie parole:

Analog Outfitters ORGANic MIDI Controllers »

AO ORGANic MIDI Controllers » Analog Outfitters | Champaign Urbana – IL

Esempi interessanti e … divertenti!

Mi piace l’accento che mettono sul “riuso” e “riciclo” di vecchio materiale di qualità che altrimenti andrebbe buttato, quali per esempio i legni dei mobili che poi diventano cabinet per casse e amplificatori…

Selettore Chorus/Vibrato: saldatura delle resistenze

Hammond MIDI controllers crescono

Ritagliando un’ora libera qui, mezzora libera là, la realizzazione del controller simil-hammond prosegue con ottimi risultati!

Dopo aver sistemato i drawbars e i pulsanti dei preset (e i led), mi sono dedicato ai potenziometri per i vari controlli.

I potenziometri per i controlli

I potenziometri per i controlli principali sono 6: Volume, Tone, Drive, Edge, Reverb, Keyclick, a cui si aggiunge il pedale “Swell” e il selettore per il tipo di Chorus/Vibrato (per dettagli vi rimando al sito e al manuale del VB3).

Questi 8 controlli confluiscono direttamente su una schedina preforata che si connette poi, tramite il solito cavo piatto a 10 pin, ad un header analogico del Brain.

Continua a leggere “Hammond MIDI controllers crescono”